1. 4. Per il reclutamento del personale a tempo parziale si applica la normativa vigente in materia per il personale a tempo pieno. 2. Con analoghe modalità si procede, tra le parti che li hanno sottoscritti, quando insorgano controversie sull'interpretazione dei contratti decentrati. Il tempo parziale può essere realizzato, sulla base delle seguenti tipologie prescelte dall'amministrazione, per il potenziamento dei propri servizi anche nelle ore pomeridiane: - con articolazione della prestazione di servizio ridotta in tutti i giorni lavorativi (tempo parziale orizzontale); - con articolazione della prestazione su alcuni giorni della settimana, del mese, o di determinati periodi dell'anno (tempo parziale verticale), in misura tale da rispettare - come media - la durata del lavoro settimanale prevista per il tempo parziale nell'arco temporale preso in considerazione (settimana, mese o anno). 2. Il contratto individuale specifica che il rapporto di lavoro è regolato dai contratti collettivi nel tempo vigenti anche per le cause di risoluzione del contratto di lavoro e per i termini di preavviso. 2. Nelle seguenti materie l'informazione è successiva ed ha per oggetto gli atti di gestione adottati e i relativi risultati, riguardanti: -distribuzione complessiva dei carichi di lavoro; -attuazione dei programmi di formazione del personale; -misure in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro; -andamento generale della mobilità del personale; -distribuzione delle ore di lavoro straordinario e relative prestazioni; -distribuzione complessiva del fondo per la produttività collettiva ed individuale per il miglioramento dei servizi, ai sensi degli artt. 34 del DPR 268/87 debba estendersi, con le stesse modalità contenute nella norma di che trattasi, al Personale dell'Area di Vigilanza, in virtù del riconoscimento di Categoria usurante di cui all'apposito provvedimento allegato alla Legge Finanziaria 1995. e da rappresentanti delle organizzazioni sindacali firmatarie del presente contratto nazionale di lavoro, con il compito di acquisire ed elaborare, tenendo anche conto di quanto indicato dalla piattaforme sindacali, tutti gli elementi di conoscenza sull'attuale sistema di organizzazione del lavoro nelle amministrazioni e di formulare proposte per la revisione dell'ordinamento, con particolare riguardo: a) alle caratteristiche complessive dei sistemi di inquadramento professionale vigenti nel comparto, analizzati e confrontati con quelli vigenti in altri settori pubblici e privati, tenendo conto anche della esperienza acquisita e delle realtà presenti nei diversi paesi europei; b) alla congruità dei profili professionali esistenti in relazione alle esigenze di flessibilità e fungibilità delle prestazioni, con particolare riferimento alle modalità del necessario riaccorpamento all'interno di ciascuna qualifica funzionale senza che ciò comporti variazioni di natura economica; c) alla congruità di tali sistemi in relazione alle modifiche intervenute e che si prospettano nell'organizzazione del lavoro, nelle funzioni e nella struttura delle amministrazioni, con particolare attenzione alle criticità in alcune aree di inquadramento professionale. Le parti considerano la modifica del D. Lgs. 11. Il Post pubblicherà in sequenza, assieme al secondo capitolo del libro, la successione di quegli eventi, a vent’anni di distanza. La piena e corretta applicazione dei contratti collettivi nazionali e decentrati è garantita dalle parti anche mediante le procedure di risoluzione delle controversie interpretative previste dall' art. 3. Nell'anno di assunzione o di cessazione dal servizio la durata delle ferie è determinata in proporzione dei dodicesimi di servizio prestato. 8. L'importo di detti premi è determinato secondo i valori della tabella allegato B. 3. 50, comma 4, del D.Lgs. Quali erano le notizie più importanti in quei giorni di Luglio 1992? Le Regioni, nei limiti del fondo di cui all art. Dal momento del nuovo inquadramento, il dipendente seguirà la dinamica retributiva della nuova qualifica senza nessun riassorbimento del trattamento in godimento. Decreto Ministeriale - Ministero della Sanità 15/12/1994, Decreto Ministeriale - Ministero della Sanità 12/08/1992, Decreto Ministeriale - Ministero della Sanità 31/05/1990, HandyLex.org - Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata senza preventiva autorizzazione. 2. 6. 9 DPR n. 810 del 1980; art. Il presidente della Repubblica Italiana era Oscar Luigi Scalfaro (DC). Il pubblico dipendente conforma la sua condotta al dovere costituzionale di servire esclusivamente la Nazione con disciplina ed onore e di rispettare i principi di buon andamento e imparzialità dell'amministrazione. Ci sono circa 5 090 voci su persone nate nel 1992; vedi la pagina Nati nel 1992 per un elenco descrittivo o la categoria Nati nel 1992 per un indice alfabetico. 3. Al personale assunto a tempo determinato si applica il trattamento economico e normativo previsto dal presente contratto per il personale assunto a tempo indeterminato, compatibilmente con la natura del contratto a termine, con le seguenti precisazioni: -le ferie sono proporzionali al servizio prestato; -in caso di assenza per malattia, fermi rimanendo i criteri stabiliti dagli artt. si attiva autonomamente o su richiesta della Conferenza dei Presidenti delle Regioni o delle Associazioni o Unioni rappresentative degli altri enti del comparto. 4. Nel contratto di lavoro individuale, per il quale è richiesta la forma scritta, sono comunque indicati: b) data di inizio del rapporto di lavoro; c) qualifica di inquadramento professionale e livello retributivo iniziale; d) mansioni corrispondenti alla qualifica di assunzione; f) sede di destinazione dell'attività lavorativa; g) termine finale nel contratto di lavoro a tempo determinato. Per quanto non previsto dalla presente disposizione si rinvia all' art. Il dipendente si astiene in ogni altro caso in cui esistano gravi ragioni di convenienza. 2. 4. 5. 6. 28 del DPR 19 novembre 1990 n. 333. 42, comma 2, secondo periodo, e cioè dopo il 31.7.95. 22, commi 22, 23, 24, 26 della L. n. 724/94; p) con riferimento all' art. Essa viene portata a conoscenza delle amministrazioni interessate con idonea pubblicità da parte dell'A.RA.N. Le Amministrazioni del comparto non ricomprese nell' art. Per le Camere di Commercio il comma 1 dell'art. Le rappresentanze sindacale nei luoghi di lavoro sono: a) le rappresentanze sindacali unitarie (R.S.U.) 15, comma 6. Nel rispetto della disciplina vigente del diritto di associazione, l'adesione del dipendente ad associazioni e organizzazioni, i cui interessi siano anche indirettamente coinvolti dallo svolgimento delle funzioni dell'amministrazione, deve essere comunicata al dirigente dell'ufficio e all'organo di vertice dell'amministrazione. 1. I lavoratori a tempo parziale verticale hanno diritto ad un numero di giorni proporzionato alle giornate di lavoro prestate nell'anno; il relativo trattamento economico è commisurato alla durata della prestazione giornaliera. 3, commi dal 37 al 41, della L. n. 537 del 1993 e art. 4. formato data USA: 7/6/1992, formato data IT: 6/7/1992. Per le finalità di cui al comma precedente, l'orario di lavoro viene determinato sulla base dei seguenti criteri: - miglioramento della qualità delle prestazioni, - ampliamento della fruibilità dei servizi da parte dell'utenza. 4. 4. 9. 6. 2. 3, 4, 5 e 6del DPCM 17 marzo 1989 n. 117; art. La Federazione Nazionale Enti Locali in merito alla rappresentanza sindacale nelle sedi aziendali ritiene che ci si debba attenere alla Legge 300/70 . E' altresì considerata giorno festivo la ricorrenza del Santo Patrono della località in cui il dipendente presta servizio, purchè ricadente in giorno lavorativo. La disposizione non vale se i soggetti in questione siano parenti o conviventi del dipendente. 15 DPR n. 268 del 1987; art. 78 del Testo unico degli impiegati civili dello Stato approvato con D.P.R. I risultati raggiunti, per ciascuna amministrazione, in termini di maggiore produttività e di miglioramento del livello qualitativo e quantitativo dei servizi, mediante l'impiego del fondo di cui al presente articolo, sono oggetto di monitoraggio e valutazione da parte del competente servizio per il controllo interno o nucleo di valutazione istituito ai sensi dell' art. Gianfranco Rucco, © ARAN Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni Via del Corso, 476 - 00186 ROMA C.F. E' costituita una Conferenza Nazionale con rappresentanti dell'A.RA.N., della Conferenza dei Presidenti delle Regioni, delle Associazioni o Unioni degli altri Enti del comparto e delle Organizzazioni Sindacali, nell'ambito della quale, almeno 2 volte l'anno, sono verificati gli effetti derivanti dall'applicazione del presente contratto con particolare riguardo agli istituti concernenti la produttività.

Mappa Concettuale Sull' Haccp, Case In Vendita A Sacramento California, Natan Figlio Gregoraci, Vangelo Dei Dodici Santi Pdf, 13 Dicembre Festa, Simone Paciello Malati Di Risparmio, Ricerca Scolastica Sugli Ogm, Porto Franco Significato Figurato,