L’8 ottobre è la Giornata Mondiale della Vista. Copyright 2020 | IL.FRA.SI. Si tratta dell’evento annuale dedicato alla salute del senso più importante per l’uomo. Oggi, 8 ottobre, è la Giornata Mondiale della Vista. S.r.l. «La salute della vista è un diritto di tutti – afferma a tal proposito Massimo Maggio, direttore di CBM Italia –, anche di chi vive nelle comunità più povere e non ha accesso a cure e servizi. «Questo – aggiunge  – avviene per mancanza di controlli e cure adeguate, nonostante si parli spesso di prevenzione. In data odierna, 8 ottobre 2020, si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale della vista, promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), e in Italia dall’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità IAPB Italia onlus, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Oltre poi alla prevenzione e alla diagnosi precoce, anche la riabilitazione visiva è parte rilevante della cura, perché permette di allenare il recupero visivo e di riconquistare, tramite l’uso di ausili, spazi di autonomia e libertà a chi ha perso tutta o parte della vista. Di questi, 1 miliardo,  ha problemi che avrebbero potuto essere prevenuti e contrastati con una buona attività di informazione ed educazione alla popolazione. La cura della vista, quindi, inizia prima dei dispositivi medici, dei farmaci e degli interventi chirurgici, perché i rischi per la vista stessa sono uguali per tutti: sapere tutto questo è l’inizio della cura. Per informazioni sulle organizzazioni citate nella presente nota: Il mese di Ottobre è importante oltre che per la prevenzione anche per la divulgazione scientifica, infatti il 23 24 e 25 Ottobre si terrà il congresso internazionale di Video Cataratta Refrattiva che vedrà riuniti i massimi esperti mondiali in collegamento streaming sulla piattaforma Okyo.Eu. ° UICI Napoli: uicna@uiciechi.it Da qui deriva l’importanza della Giornata mondiale della vista, che ha come obiettivo proprio quello di contribuire in modo incisivo alla prevenzione delle patologie oculari. Superando.it è un progetto, Una staffetta di lettura, per dare voce a chi della vista ha fatto un’arte, IAPB Italia (Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità), UICI Provinciale di Napoli (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), UICI di Reggio Emilia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), Proteggere una persona con la SLA, una distrofia o la SMA, colpita dal virus, Attenzione a non spostare la carneficina dalle strutture alle abitazioni private, Atrofia muscolare spinale (SMA): i pediatri, la rete dei servizi e le famiglie, Due video utili per la riabilitazione di bambini e bambine ipovedenti, Coronavirus e sindrome di Down: le conclusioni di uno studio internazionale, Preparare il pasto a bambini e bambine con malattie metaboliche ereditarie, Le cure dei pazienti cronici e la pandemia da Covid-19, Una giornata tutta dedicata alle madri con sclerosi multipla, Per sostenere il Centro Diagnostico della Lega del Filo d’Oro, Devono restare al centro le Unità Spinali e il diritto alla salute delle persone, Il trattamento della sordità infantile non può essere interrotto, Pazienti esperti che vogliono conoscere per decidere, Per essere sempre aggiornati sulle Malattie Rare, Assicurare l’assistenza alle persone con diabete anche in tempo di Covid, Altri campioni che “non mollano mai”, per sostenere la ricerca sulla SLA, Tre incontri sull’autismo disponibili online: un’opportunità da cogliere, Sanità in Calabria: rispondiamo al presente per preparare il futuro, Calabria: 6.000 mascherine da destinare alle persone con disabilità. Oltre poi alla prevenzione e alla diagnosi precoce, anche la riabilitazione visiva è parte rilevante della cura, perché permette di allenare il recupero visivo e di riconquistare, tramite l’uso di ausili, spazi di autonomia e libertà a chi ha perso tutta o parte della vista. «Troppe sono ancora le persone che rischiano gravi compromissioni alla loro vista», dichiara dal canto suo Chiara Tirelli, presidente dell’UICI di Reggio Emilia, organizzazione che come altre divulgherà per l’occasione materiale informativo e proporrà screening gratuiti di controllo e prevenzione. L’8 ottobre è la Giornata Mondiale della Vista che, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, rappresenta l’evento annuale dedicato alla salute del senso più importante per l’uomo. Il rilievo scientifico del congresso è dato dal fatto che, nonostante la crisi economica, si è arrivati ad elaborare una lente che meglio risponde alle migliori esigenze degli interventi di sostituzione del cristallino, perché consente di evitare le problematiche delle lenti trifocali, come ad esempio gli aloni notturni. Tramite dunque la campagna Fermiamo la cecità. L’analisi dei dati non è incoraggiante: 196 milioni di persone convivono con il problema della degenerazione maculare legata all’età; 146 milioni di persone convivono con la retinopatia diabetica; 76 milioni di persone convivono con il glaucoma; 277 milioni di persone convivono con miopia molto grave, elevata. Ben 1.2 miliardi di persone hanno bisogno d’occhiali e, tra l’altro, la miopia è in costante aumento nel mondo. Sarà questo lo slogan della Giornata Mondiale della Vista dell’8 ottobre, evento promosso dallo IAPB, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, che vuole appunto attirare l’attenzione sulla centralità della vista nella salute della persona e in particolare sull’importanza della prevenzione. Quest’anno la Giornata mondiale della vista si focalizza su un nuovo modo di concepire la cura, che ha come pilastri insostituibili la prevenzione e la riabilitazione. Dalla cura al prendersi cura è pertanto il cambio di paradigma che vogliamo raccontare in occasione di questa Giornata Mondiale della Vista, con la consapevolezza che quando gli occhi si ammalano, a volte è troppo tardi per intervenire e, per questo, servono più prevenzione e riabilitazione. «Troppe sono ancora le persone che rischiano gravi compromissioni alla loro vista», dichiara dal canto suo Chiara Tirelli, presidente dell’UICI di Reggio Emilia, organizzazione che come altre divulgherà per l’occasione materiale informativo e proporrà screening gratuiti di controllo e prevenzione. È importante eseguire un esame periodico della vista almeno una volta l’anno. Una dieta ricca di vitamine A e C, infatti, facilita il drenaggio dei liquidi e mantiene la delicata zona perioculare ben idratata e dunque più luminosa. Si tratta di malattie che possono essere prevenute nell’80% dei casi e la cui incidenza è destinata ad aumentare man mano che la popolazione invecchia. La Cura della vista, perciò, inizia prima dei dispositivi medici, dei farmaci e degli interventi chirurgici”, precisano gli esperti sulla pagina ufficiale dedicata alla Giornata, in cui invitano la popolazione a sottoporsi a controlli ed esami periodici della vista, fondamentali per riuscire a diagnosticare tempestivamente eventuali malattie oculari. Queste giornate dedicate alla sensibilizzazione sul tema della salute visiva, rappresentano un’ottima occasione per prenotare i controlli e i numeri registrati,  ogni anno, ribadiscono l’importanza della prevenzione e della  tempestività nella cura. Questo evento annuale è dedicato esclusivamente alla salute di uno dei sensi più importanti per l’uomo, la vista. Anche CBM Italia – la componente nazionale dell’organizzazione umanitaria impegnata nella cura e nella prevenzione della cecità e disabilità evitabile nei Paesi in cerca di sviluppo – rinnoverà il proprio impegno, in occasione della Giornata Mondiale dell’8 ottobre, ricordando innanzitutto che proprio nei territori di Africa, Asia e America Latina, in cui è maggiormente coinvolta, vive il 90% delle persone con disabilità visive, bambini, donne e uomini che rischiano di morire ogni giorno a causa di incidenti, maltrattamenti e abusi. Chi Siamo I nostri valori+Vista VillageAssistenzaConvenzioni, Med +Vista +Vista Med SportBiodomus BioBistrotServizi gratuiti, +Vista Seraphicum Academy+UditoS.O.S+Vista +Vicini, Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per l’occasione, in numerose città italiane le Sezioni dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), in collaborazione con la stessa Agenzia IAPB, si adoperano per fare il punto sulle tante patologie della vista per cui è necessario fare prevenzione, organizzando incontri informativi e visite oculistiche gratuite. Segretario di redazione: Stefano Borgato, Copyright © 2020 Agenzia E.Net scarl “Il Policlinico San Marco Zingonia- prosegue il prof Savaresi- è stato coinvolto per la tecnologia avanzatissima interna, e perchè si tratta di una struttura in grado di confrontarsi con le migliori eccellenze internazionali”. ° UICI Napoli: uicna@uiciechi.it Molto spesso questa non viene considerata come vulnerabile e delicata, trascurandola però si può incorrere a problematiche che col tempo possono diventare più o meno invalidanti. GIORNATA MONDIALE DELLA VISTA I 8 Ottobre 2015. Inoltre circa un miliardo e 200 milioni di persone hanno bisogno d’occhiali e, tra l’altro, la miopia è in forte aumento nel mondo. ° UICI Reggio Emilia: m.mecozzi@audiotre.com (Marzia Mecozzi) 8 ottobre 2020 Giornata Mondiale della VISTA. Insieme è possibile”, rivolta ai Paesi in cerca di sviluppo, Realizzazione grafica elaborata dall’UICI Emilia Romagna per la Giornata Mondiale della Vista 2020. Sebbene i numeri sulla cecità siano impressionanti, il nostro impegno continua a essere costante, perché la cecità, in 8 casi su 10, si può prevenire e curare, con interventi tempestivi e mirati». Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Con la Giornata Mondiale vogliamo perciò richiamare l’attenzione dei decisori politici, delle Istituzioni e della popolazione sull’importanza della vista e sulla necessità di tutelarla e prendersene cura in ogni fase della vita». maggiori informazioni Accetto. L’iniziativa del 2020, promossa da IAPB Italia Onlus, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, vuole attirare l’attenzione sulla centralità della vista nella salute della persona. Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre 2020 16:20, Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Padova (Registro Stampa n. 2161, 7 gennaio 2009) Giovedì 8 ottobre è la Giornata Mondiale della Vista che, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, rappresenta l’evento annuale dedicato alla salute del senso più importante per l’uomo. Il tema posto al centro dell’attenzione della Giornata di quest’anno sarà quello della prevenzione oftalmica nel Sistema Sanitario Nazionale, all’insegna dello slogan Guarda che è importante! Da più di 50 anni il gruppo +Vista offre nel mondo dell’ottica servizi e prodotti di altissima qualità. 2,6 miliardi di persone soffre di miopia, un difetto visivo che colpisce, inoltre,  312 milioni di ragazzi sotto i 19 anni. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Una corretta alimentazione aiuta a prolungare la salute della nostra vista. Sono dati che è quanto mai opportuno ricordare nell’imminenza della Giornata Mondiale della Vista dell’8 ottobre, evento promosso dallo IAPB, l’Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità, che vuole appunto attirare l’attenzione sulla centralità della vista nella salute della persona. Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre 2020 16:20, Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Padova (Registro Stampa n. 2161, 7 gennaio 2009) Si tratta di un evento di grande rilevanza scientifica, perché è la prima volta, soprattutto su volontà di una industria Tedesca, che partecipa un ospedale italiano. Uno degli obiettivi di questo evento è proprio quello di richiamare l’attenzione delle Istituzioni e della popolazione sull’importanza della vista e sulla necessità di prendersene cura ad ogni età. Chi vede “nel futuro” si controlla e va “lontano”: la salute degli occhi inizia dalla prevenzione. L’8 ottobre è la Giornata Mondiale della Vista che, sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, rappresenta l’evento annuale dedicato alla prevenzione ed alla salute del senso più importante per l’uomo. La maggior parte delle malattie oculari si possono trattare se affrontate per tempo. Per l’occasione, numerose Sezioni dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) organizzeranno incontri informativi e visite oculistiche gratuite, mentre CBM Italia lancerà la campagna “Fermiamo la cecità. Mi auguro pertanto che in molti vorranno cogliere l’opportunità che offriremo, tramite gli screening gratuiti». Praticare sport regolarmente e smettere di fumare, in quanto aumenta il rischio di cataratta. Uno stile di vita equilibrato aiuta a mantenere la vista in ottime condizioni. In questo particolare 2020, per altro, molte iniziative si svolgeranno segnatamente in modalità online, consentendo tuttavia la massima partecipazione a tutti, da remoto. 8 ottobre 2020 Giornata Mondiale della Vista Ospedale Policlinico San Martino Università di Genova Insieme è possibile, CBM Italia intende salvare dalla cecità bambini, bambine, donne e uomini che vivono in Africa, Asia e America Latina, promuovendo screening visivi nelle scuole e nei villaggi, visite oculistiche, operazioni chirurgiche, percorsi di riabilitazione, allestimento di cliniche mobili oftalmiche, distribuzione di antibiotici, costruzione di pozzi, attività di formazione professionale di medici e operatori e sensibilizzando sulle attività previste dai progetti. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ci sono nel mondo 217 milioni di persone d’ipovedenti e 36 milioni di persone non vedenti. Per informazioni sulle organizzazioni citate nella presente nota: Inoltre circa un miliardo e 200 milioni di persone hanno bisogno d’occhiali e, tra l’altro, la miopia è in forte aumento nel mondo. La maggior parte delle malattie oculari, infatti, si può trattare, se vengono affrontate per tempo, mentre con il crescere dell’età cresce anche il rischio di patologie che tolgono la vista. In queste occasioni, oftalmologi, ricercatori, pazienti, rappresentanti delle istituzioni nazionali e internazionali, offriranno una panoramica a 360 gradi su cosa è davvero importante per prendersi cura della vista. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, le persone interessate ai problemi visivi sono in tutto il mondo 2,2 miliardi. “Si tratta di malattie che possono essere prevenute nella maggior parte dei casi e la cui incidenza è destinata ad aumentare con l’invecchiamento della popolazione- spiega il prof Claudio Savaresi Primario Unità Operativa Oftalmologia Policlinico  San Marco – Zingonia (BG)- per questo  i controlli periodici sono essenziali , e basta una visita a cadenza annuale per assicurarsi un futuro sereno dal punto di vista della salute oculare, perché davvero  la maggior parte delle malattie che causano cecità o ipovisione possono essere curate o arginate, se si interviene in tempo”. Per dare un’idea della vastità del problema, basti considerare che nel mondo secondo  l’Organizzazione Mondiale della Sanità,  2,2  miliardi  di persone hanno problemi di vista legati a patologie importanti. Per l’occasione, numerose Sezioni dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti) organizzeranno incontri informativi e visite oculistiche gratuite, mentre CBM Italia lancerà la campagna “Fermiamo la cecità. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità ci sono nel mondo 217 milioni di persone d’ipovedenti e 36 milioni di persone non vedenti. Per il consumatore clicca qui per i Moduli, Condizioni contrattuali, Privacy & Cookies, informazioni sulle modifiche contrattuali o per trasparenza tariffaria, assistenza e contatti. Insieme è possibile, CBM Italia intende salvare dalla cecità bambini, bambine, donne e uomini che vivono in Africa, Asia e America Latina, promuovendo screening visivi nelle scuole e nei villaggi, visite oculistiche, operazioni chirurgiche, percorsi di riabilitazione, allestimento di cliniche mobili oftalmiche, distribuzione di antibiotici, costruzione di pozzi, attività di formazione professionale di medici e operatori e sensibilizzando sulle attività previste dai progetti. La maggior parte delle malattie oculari, infatti, si può trattare, se vengono affrontate per tempo, mentre con il crescere dell’età cresce anche il rischio di patologie che tolgono la vista. Tra questi troviamo: carote, albicocche, mirtilli e frutti di bosco; le verdure a foglia verde contengono vitamina A e il betacarotene, un perfetto antiossidante, fondamentale per mantenere gli occhi in buono stato. Come precisato sul sito ufficiale del ministero della Salute, si tratta di malattie che possono essere prevenute nell’80% dei casi e la cui incidenza è destinata ad aumentare man mano che la popolazione invecchia. ° UICI Reggio Emilia: m.mecozzi@audiotre.com (Marzia Mecozzi) Soltanto quando insorge una criticità infatti, ci si rende conto di quanto la vista sia indispensabile nel compiere le azioni più significative della vita quotidiana. Un esame della vista richiede circa mezz’ora e viene effettuato tramite un apparecchio che non provoca dolore, ma che permette di misurare la pressione oculare. (S.B. Con la Giornata Mondiale vogliamo perciò richiamare l’attenzione dei decisori politici, delle Istituzioni e della popolazione sull’importanza della vista e sulla necessità di tutelarla e prendersene cura in ogni fase della vita».

Antonella Elia Figli, Significato Nome Adam, Tutorial Sarà Perché Ti Amo, Allergologo San Bonifacio, Communis Latino Significato, Pec Gratis Aruba,