Fallito il tentativo, dopo aver rischiato di morire, coperta dai colleghi ritorna in Duomo e chiede pubblicamente scusa. Mandante del rapimento del piccolo Leonardino Abate da parte del suo compagno, viene presa di mira da Achille Ferro col quale entra in affari, inizialmente più per costrizione che per volontà. Viene così assoldato con la sua squadra per uccidere chiunque si metta in mezzo al progetto di Rosy come molti imprenditori affiliati a Rosario Manzella con il quale si scontra anche duramente. La relazione che instaura con Calcaterra incontra delle difficoltà quando Domenico scopre che Veronica, la sorella maggiore di Lara, è collusa con la mafia. La famiglia corleonese dei Manzella però lo fa uccidere in carcere perché Rosy non vuole restituirgli i loro soldi, circa un milione di euro che avrebbe dovuto dare a Lipari. Sandro Pietrangeli detto Pietra, interpretato da Giordano De Plano (stagioni 2-7), originario di Roma e con un passato alla Narcotici, è il nuovo ispettore della Duomo a partire dalla seconda stagione. Si uccide insieme alla sorella all'arrivo dei Ragno nel suo covo di Giarre. Utilizzato come esecutore per vari omicidi, ha sulla coscienza in primis la morte di Luca Serino della Duomo, morto per salvare Pietrangeli. Leonardo "Nardo" Abate, interpretato da Sergio Friscia (stagioni 1-2), è il più grande dei fratelli Abate. Richiamata sull'attentato dal fratello perché nell'esplosione è morta (soltanto) Claudia, si allea ai fratelli Mezzanotte rinnegando Carmine che, successivamente, uccide senza scrupoli. Per questo, nonostante il legame strettissimo (è per esempio l'unico consapevole che Dante sia innamorato di Rosy Abate da sempre) e una buona dose di sudditanza psicologica, è spesso in conflitto con il fratello sul modo di portare avanti gli affari: forma infatti un gruppo mafioso insieme a Dante, Ilaria Abate e De Silva. Ha una storia segreta con Viola che interromperà per non mettere la ragazza in pericolo. Dopo una breve relazione con Sandro, si fidanzerà ufficialmente con il collega Luca Serino. Rachele Ragno, interpretata da Francesca Valtorta (stagioni 6-8), è la sorella minore di Nicola ed Ettore molto arrogante e anche lei collabora con i fratelli e i cugini. È membro del CdA della Little Bank e capo del consorzio per la realizzazione del gasdotto tra Italia e Kazakistan. Dopo lo sterminio della sua famiglia, il padre l'unico superstite per sfuggire ai clan rivali fugge dall'Italia e abbandona il figlio in orfanotrofio di suore a cui viene dato il nome Filippo. Probabilmente è ancora molto giovane, ma è comunque un ottimo poliziotto che svolge al meglio il suo lavoro. De Silva gli chiede disperatamente di dirgli il codice per bloccare il cianuro ma Milla gli dice di non sapere il codice, perché era il suo capo a metterlo. Nella settima stagione è in carcere e, dopo aver saputo del tentativo dei Maglio di uccidere sua madre, si sente in pericolo e decide di collaborare con la giustizia in gran segreto ma una volta giunto in prefettura per la deposizione prende in ostaggio sua madre e fugge aiutato dalla cugina Rachele affiliandosi a Don Alfio Corvo e al ritrovato De Silva. Sam Mendes, nato come regista teatrale, si lancia nel mondo del cinema a 34 anni nel , quando dirige il film American Beauty con Kevin Spacey. È protagonista anche nell'ottava stagione in cui entra in azione insieme agli altri colleghi della Duomo fino all'operazione finale. Vengono scoperti da Mazzeo, che spara a Nigro colpendolo alla spalla destra. Viene accusato di essere la talpa alla Duomo e non reggendo alle accuse tenterà il suicidio. Successivamente la squadra viene sciolta in quanto non vi sono più vicequestori, commissari e ispettori disposti a coordinarla in quanto trasferiti o morti durante la serie, a parte Calcaterra che dopo il trauma alla testa non è più in grado di svolgere il servizio attivo. Quest'ultimo è un tipo misterioso, dotato di grande intelligenza e specializzato nella tecnica del doppio gioco. Nell'ottava stagione si scopre che De Silva in realtà si chiama Leone Mazzeo, figlio di Ulisse Mazzeo e di Maria Scibona. Rosalia Bertinelli, interpretata da Silvia D'Amico (stagione 8), è un'ispettrice capo dell'Anticrimine, chiamata da Anna Cantalupo per scoprire chi ha ucciso il vicequestore Tempofosco; lei, però, viene da una famiglia mafiosa. The star will once again be Rosy Abate and the vice Lara Colombo, who both compete for the love of the vice chief Domenico Calcaterra in a somewhat challenge between the Mafia and justice. Watch Queue Queue. Diviso tra la sua relazione, contorta ma autentica, con Claudia Mares e la finzione con Rosy Abate, sorella di Nardo, è protagonista di una guerra di sangue che alla fine porterà alla sua morte per mano della stessa Abate. È costretto così a spostare i barili in capannoni acquistati da lui che poi vengono bruciati dai Manzella insieme ad alcuni suoi uomini. A causa di quel terribile evento che gli cambiò la vita soffre di grandi crisi depressive, e spesso si rifugia nella droga. Dopo aver lasciato la fidanzata troppo oppressiva, nella terza stagione inizia una storia con Fiamma Rigosi. In affari anche con Calcaterra, infiltrato tra le file dei mafiosi in cerca di Veronica, viene a sapere da De Silva che Domenico, che ha ormai una storia passionale con sua sorella Rachele, è un infiltrato. Lascia la Duomo nella settima stagione per seguire Marta in Africa. Dante accetta, ma nella ricerca del piccolo Leonardino, una storia d'amore sboccia tra lui e la Regina di Palermo e l'affare di soldi diventa una questione di cuore. All'improvviso però arrivano i Corda ma i due riescono a fuggire. Muore nel corso di una sparatoria con la Duomo mentre Rachele lo abbandona e riesce a fuggire con De Silva. Voce principale: Squadra antimafia - Palermo oggi. Questo cianuro potrebbe uccidere De Silva, ma Milla ha un codice con cui può bloccare il cianuro. Stefano Lauria, interpretato da Massimo Poggio (guest stagione 1), è il primo vicequestore aggiunto della Duomo di Palermo prima dell'arrivo di Claudia Mares con la quale aveva una relazione. Dopo la morte della compagna, continua il suo ruolo in Duomo sino alla morte di Giovanni Spagnardi, autore materiale dell'omicidio di Lara. In seguito le Abate fuggono dalla Duomo e Ilaria muore per mano di Rosy che si dà alla fuga: Antonucci e Manetti arrivano appena in ritardo. Successivamente, in riunione con la commissione mafiosa per ristabilire i vecchi ordini, muore per un agguato improvviso da parte degli uomini del russo Afrikanietz, riuscendo a coprire la fuga a Mezzanotte, ormai divenuto suo braccio destro. Viene rilasciato in cambio dell'identificazione del suo capo Gaetano Lipari detto il Santo (Tullio Sorrentino) che dice invece di chiamarsi Antonio Colonna e di non essere Lipari. Prima uccide la domestica della Mares nonché sua ex fiamma e poi, nel tentativo di uccidere la Mares, spara ad Alfiere, uccidendolo. Nella seconda stagione collaborerà con la nuova squadra della Mares, sacrificando la propria vita facendo scudo a quest'ultima con il proprio corpo durante un agguato teso dal Catanese. Una volta via dal porto, però, la ferita di Milla si aggrava e la donna è in fin di vita. Sopravvive e, riorganizzatosi con i suoi uomini, decide di vendicarsi di De Silva, assassino di Veronica, e quindi si allea con Carmela Ragno dato che anche suo figlio Saro è stato ucciso dall'ex agente segreto. Dalla quarta stagione fino alla settima avrà un buon rapporto con la collega Francesca Leoni fino alla sua partenza. Liberato Spagnardi, risvegliatosi dal coma, continua la disperata ricerca e, scoperto che la chiave è nelle mani del giudice Ada Ferretti, organizza un suo (secondo) rapimento, nel tentativo del quale, in uno scontro con la polizia, muore sua sorella Lara per mano del suo amante. È l'esecutore materiale dell'esplosione della bomba alla riunione della Commissione dove perdono la vita i Barra e gli Orlando mentre all'oscuro di tutti salva Veronica Colombo con la quale architetta la scalata a Crisalide e intrattiene una relazione. Tindaro Marchese, interpretato da Giuseppe Lanino (stagione 8), è un boss che collabora inizialmente con Saverio Torrisi per la vendita dell’uranio ma viene arrestato anzitempo dalla Duomo. Nella settima stagione viene sequestrato dal clan Maglio per trovare la chiave dell'archivio di Crisalide su ordine di Veronica Colombo e, nel tentativo di salvare la giudice Ferretti e sua figlia, verrà ferito alla testa da Graziano Maglio. 3), basista di Rondolone al molo 5 arrestato dalla Duomo, Giornalista della SicilTv, interpretata da, Agente dei Servizi Segreti, interpretata da, Ernesto Caccace "Mastrolindo" Killer del vicequestore Davide Tempofosco, interpretato da, Amico del nipote di Oreste Diotallevi, interpretato da, Nipote di Oreste Diotallevi, interpretato da, Figlia di Oreste Diotallevi, interpretata da, Rebecca, moglie di Carlo Nigro, interpretata da, Braccio destro di Ulisse Mazzeo, interpretato da, Organizzatore della rapina al portavalori, interpretato da, Componente della commissione, interpretato da. Viene più volte arrestato dalla Duomo per poi essere rilasciato per insufficienza di prove e si salva miracolosamente da un attentato organizzato dalla famiglia Lo Pane. Viene ucciso a tradimento dal giudice Pulvirenti mentre stava indagando su Crisalide per conto di Calcaterra. Fallita la vendetta e morto Spagnardi, viene arrestata dalla Duomo. Appare anche nella sesta stagione sotto forma di fantasma a Rosy Abate e nella settima stagione nei ricordi del suo compagno Domenico Calcaterra. Anna Cantalupo, interpretata da Daniela Marra (stagioni 7-8), è il quinto e ultimo vicequestore aggiunto della Duomo, nominata coordinatrice ad interim, e un ex maggiore della Guardia di Finanza in congedo dopo che il Broker, insieme a Saverio Torrisi, le ha ucciso il marito in un attentato, nel quale la donna ha perso anche la figlia che portava in grembo. Così sua sorella Ilaria, incitata dai Mezzanotte, convinta ulteriormente dopo aver origliato la chiamata con la Leoni, è costretta a ucciderlo per darsi poi alla fuga insieme ai Mezzanotte e De Silva. Torturata proprio dai Maglio, dichiara di non sapere dove sia la chiave. Con un suo codice morale, Nicola a suo modo crede di stare dalla parte del bene. Nonostante all'apparenza sia perennemente nervoso, è un simpaticone e ha sempre la battuta pronta. È l'assassino del vicequestore Lara Colombo, a cui spara, nel tentativo di uccidere la PM Ferretti che è in possesso della chiave. Rosario Manzella, interpretato da Salvatore Lazzaro (stagione 3), è il reggente della famiglia Manzella a Palermo dopo che Claudia Mares nella seconda stagione era riuscita ad arrestare Alfio Manzella (Domenico Centamore) che tornava dalla Svizzera nel corso dell'operazione che voleva portare Rosy in Sicilia i 7 miliardi di Lipari. Quest’ultima, nella terza stagione, scopre che il bimbo che ha dato alla luce, Leonardo, non è figlio di Vincent Truebla ma proprio di Di Meo. Dalla quinta stagione si trasferisce a Catania con la Duomo per restare in stretto contatto con la squadra nel corso delle indagini. Salvatore "Salvo" Basile, interpretato da Luigi Maria Burruano (stagione 6), è il successore di Oreste Ferro al vertice della Commissione Regionale e complice di De Silva e di Crisalide. È presente anche in Rosy Abate - La serie, nella prima stagione aiutando il vicequestore Luca Bonaccorso e la dottoressa Livia Cataldi nella caccia a Rosy Abate mentre nella seconda è in pensione ma ancora presente alle nuove vicende di Rosy. Viene arrestato dalla Duomo che ha scoperto il loro rifugio in una fabbrica legata a Torrisi. Nonostante il perenne contrasto con la Mares, la morte del vicequestore lo addolora non poco, conscio di aver perduto un eccellente poliziotto. Patrizia viene così rinchiusa nella nuova villa di Don Ulisse. Alla fine della quarta stagione, muoiono sia Armando sia Ilaria, uccisi rispettivamente da De Silva e da Rosy, e Dante, gravemente ferito, viene preso dagli sbirri. Torrisi viene fatto diventare un criminale dalla Ragno, e i due diventano amanti. Antica come i vecchi uomini d'onore di una volta. Marco Arceri, interpretato da Giorgio Caputo (stagione 6), è un ex agente del SISMI e collega di De Silva. Convinto della colpevolezza di Veronica Colombo, partecipa alle indagini "segrete" di Calcaterra e del resto della squadra di nascosto da Lara, convinta ancora della sincerità di sua sorella; tali indagini portano all'arresto della Colombo. Lara Colombo, interpretata da Ana Caterina Morariu (stagioni 5-7), è il vicequestore aggiunto dell'Antimafia di Catania e appare all'inizio della quinta stagione quando, durante un'operazione sotto copertura, salva Calcaterra dalla botola in cui è rinchiuso. Con Giulia Michelini, Marco Bocci, Ana Caterina Morariu, Giordano De Plano, Dino Abbrescia. Tuttavia, contro il volere dei ragazzi, s'innamora del poliziotto e incomincia una relazione con lui. Nella settima stagione esce dal coma ed evade dall'ospedale grazie all'aiuto della compagna Veronica Colombo e della famiglia Maglio con l'obiettivo di ritrovare la chiave dell'archivio di Crisalide. Viene ucciso da De Silva con un colpo di pistola alla testa, durante un incontro proprio con quest'ultimo e Mizio Portanova, il fratello minore di Vito. Ivan Di Meo, interpretato da Claudio Gioè (stagioni 1-2), è un vicequestore aggiunto della Squadra mobile di polizia di Palermo. Africa, interpretato da Marco Leonardi (stagione 1), è anche lui un componente vecchio stampo della Duomo che nel 2006 ha partecipato all'arresto di Bernardo Provenzano. Nella settima stagione, Carmela aiuta il figlio a evadere dal carcere inscenando il proprio rapimento per mano di Saro. Scoperta nella malefatta da Vito, rinnega il suo amore e si unisce a Saro e ai Corvo nella vita da latitanti mafiosi. Presto fa amicizia con la Mares con la quale va a cena la sera in cui viene ritrovato a casa della donna il cadavere del suo informatore. Goffredo Collina, interpretato da Massimo Wertmüller (stagione 7), è il suocero di Anna Cantalupo oltre che un suo ex professore universitario. Dopo un primo rapporto scontroso, si legherà sentimentalmente alla donna e si convince che la responsabilità della morte di Leonardo sia della sorella di Lara, Veronica. Ha una moglie. Grazie a Vincent Truebla, ex compagno di Rosy Abate, ottiene la nuova identità di Hector Lopez svolgendo così un'attività parallela a quella di Crisalide che lo porta a salvare la vita a Calcaterra e a essere in pericolo di vita. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta l'11 nov 2020 alle 11:14. Do not translate text that appears unreliable or low-quality. Continua a leggere Il meglio dei film porno solo su Hot Club. Fiamma Rigosi, interpretata da Alice Palazzi (stagioni 2-3), agente della Duomo arrivata nella seconda stagione. Nella quinta stagione, a seguito del rapimento del figlio Leonardino, Rosy si allea nella sua ricerca a Dante Mezzanotte col quale intrattiene un nuovo avvincente legame amoroso. Giuseppe Foglia noto come Pino U' Cannuni, interpretato da Riccardo De Filippis (stagioni 4-5), è il luogotenente dei fratelli Dante e Armando Mezzanotte e a lui vengono affidate numerose azioni criminali, in particolar modo i due tentati omicidi a Rosy Abate. Il 13 gennaio del il gruppo Telecom ha mutato il nome in Tim ed ha aggiornato buona parte delle offerte presenti nel listino. Decide di infiltrarsi tra le file di Cosa Nostra, prima passando informazioni al boss Giacomo Trapani e poi diventando il braccio destro di Nardo Abate. Fermo in un parcheggio con la donna che ama, Dante è per l'ultima volta premuroso con lei e le dichiara tutto il suo amore rivelando anche che avrebbe voluto fuggire con lei e avere un figlio soltanto da lei. Dopo la morte di quest'ultimo, fa coming out e intreccia una relazione con Marta Aloisi, proprietaria di una libreria e attivista antimafia. Calogero Maglio, interpretato da Maurizio Marchetti (stagione 7), originario di Trapani, è il boss alleato di Giovanni Spagnardi e Veronica Colombo per il ritrovamento della chiave di Crisalide. Verrà ucciso da Veronica Colombo dopo aver scoperto che ha avvertito la sorella Lara riguardo alla bomba che sarebbe dovuta esplodere all'Università di Catania. Alla fine della quinta puntata, seguendo Rosy fino a un parcheggio, Claudia Mares scopre che lui è la talpa della Duomo per Rosy Abate. This page was last edited on 19 October 2020, at 07:14. Nella seconda stagione, nuovamente in carcere, riesce a evadere insieme con i fratelli Carmine e Vito che rimangono uccisi. Andando contro i regolamenti, darà giustizia alla povera Rosy e farà arrestare Veronica. Alla fine dell'ottava stagione, dopo aver ucciso Rachele Ragno, si metterà insieme con Anna. Rude e istintivo, in realtà è un amico fedele e leale, sempre pronto a dividersi in quattro per i colleghi. Quest'ultimo verrà ucciso durante una retata dall'ispettore Vito Sciuto. È il mandante dell'omicidio dei genitori di Rosy Abate. Viene ucciso da Vito Sciuto per evitare che sparasse alla collega Francesca Leoni durante una sparatoria. Nel tentativo di portare Rosy dalla sua parte, cadrà in trappola e verrà assassinato da un uomo di Trapani su ordine di quest'ultimo. Contro i Ragno si scontrerà Don Basile e incomincerà una guerra contro Crisalide. In seguito a questo colpo ne deriva un trauma dal quale non riuscirà mai a riprendersi completamente, tanto che sarà affetto da momenti di amnesia a causa dei quali arriverà a uccidere il commissario Barca, un uomo dei Maglio, il commercialista Ferlito e don Vanzini, prima di essere scoperto dal collega Pietrangeli ed essere rinchiuso in un ospedale psichiatrico, dal quale infine scapperà con l’aiuto di Rosy Abate facendo perdere totalmente le proprie tracce. Viene fatto evadere dalla Duomo da Filippo De Silva e portato da quest’ultimo in un posto abbandonato per chiedergli informazioni, ma prima che potesse parlare viene ucciso da Rachele Ragno nel tentativo di uccidere De Silva. Durante il conflitto, però, Antimo Corda spara a Milla che rimane ferita. Dopo aver tradito Spina, assiste al suo omicidio e a quello di Leonardino ed è costretta a disfarsi del cadavere del bambino[2]. Qui scopre che Lara Colombo, il vicequestore di Catania, è colei che gli ha salvato la vita dalla botola in cui era rinchiuso. I due rapiscono la moglie e la figlia del poliziotto sotto copertura ucciso proprio da Torrisi per ricattare l'ispettore Settembrini per fare uno scambio: i 300 kg di cocaina sequestrata dalla Duomo al clan dei Corda in cambio della donna e la bambina. A questo punto il giudice Ferretti decide di proporre uno scambio a Veronica pur di liberarsi di quel pesante e pericoloso fardello: 1 milione di euro (per rifarsi una vita con la figlia) in cambio della chiave. Salva Sara grazie proprio a De Silva, la Ferretti depone in aula contro Saverio Torrisi. Angelo "Angelino" Ragno, interpretato da Carlo Calderone (stagione 6), è il fratello minore di Saro, figlio minore di Carmela. Dopo i primi attriti con il diffidente Calcaterra, i due si accordano per l'operazione di arresto del trafficante Isaac Brodan. Luca Serino, interpretato da Francesco Mandelli (stagioni 2-3, guest 4), è il nuovo ispettore alla Duomo arrivato nella seconda serie. 1-2), è l'ispettore capo della Duomo giunta da Roma per sostituire la Mares, congedatasi per maternità, venendo in seguito confermata nella squadra dopo la sua morte. Synopsis. Viene ucciso da quest'ultimo, Parrini e da alcuni uomini del Comitato nel 1987 (stagione 4 ep. Since she had to change carriages several times, the sesay energy is yang, thrones etc, the more we are isolating ourselves because it gets electricigy pleasurable to sit alone in a room with a screen, Iowa. Muore all'inizio dell'ottava stagione per via di un attentato architettato dal boss Giovanni Reitani (in realtà si chiama Ulisse Mazzeo). Michele Lo Pane, interpretato da Peppe Lanzetta (stagione 1), è stato il boss più accreditato tra i pretendenti al trono di Provenzano, e una volta prese in mano le redini governerà con durezza assoluta. De Silva lo scopre e Milla lo raggiunge al porto. E, dopo questo Torrisi viene ucciso dalla stessa Rachele perché lei voleva uccidere De Silva per vendicare la sua famiglia. In cerca di un'affermazione mafiosa, sposa Ilaria Abate, la spietata cugina di Rosy, nonostante sia stato ammaliato da Rosy sin dal primo sguardo, e con lei e il fratello avvia una serie di affari, arrivando a collaborare anche con Filippo De Silva. Gigante cerca spesso di mettersi in luce in qualità di genitore, dato che ha una figlia ormai adolescente che non sopporta più il carattere premuroso del padre. Ricompare poi alla fine della quarta stagione: prosciolto da ogni accusa, si presenta alla Duomo raccontando di essere sempre stato un dirigente dei servizi segreti infiltrato in Sicilia. Benito Caputo, interpretato da Roberto Salemi (stagioni 2-8), è un ispettore della Duomo. Nella quinta stagione aiuta Dante Mezzanotte a evadere dal carcere dopo essere scappato a sua volta dall'ospedale. If possible, verify the text with references provided in the foreign-language article. Gaspare Corvo, interpretato da David Coco (stagione 7), è il figlio di Don Alfio e nuovo compagno di Rachele Ragno. Goffredo Pulvirenti, interpretato da Massimo Corvo (stagioni 3-6), è il giudice che collabora con la Duomo a partire dalla terza stagione. Viene ucciso nel suo nascondiglio da De Silva per non avergli voluto rivelare che fine avesse fatto Calcaterra. Ada Ferretti, interpretata da Marta Zoffoli (stagioni 6-7), comincia a collaborare con la squadra nella sesta stagione in occasione del processo per l'omicidio di Leonardino Di Meo, figlio di Rosy e di Ivan Di Meo, è un giudice rigido, inflessibile, fedele alle regole, che non fa sconti a nessuno, tanto da destare inizialmente diffidenza nella squadra. Ha lavorato sul campo con il vicequestore aggiunto Daniele Sanna, la cui collaborazione ha portato all'arresto del boss Provenzano. Ricattato dal Catanese e da Vitale, è costretto a svelare dove è nascosta Rosy e mentre questi stanno per andare via prende la sua pistola e cerca di sparare al Catanese che però prontamente si gira e gli spara. Rosy, però, ribalta la situazione e gli chiede aiuto: se lui l'aiuterà a trovare suo figlio Leonardino che è stato rapito proprio in vista di quei soldi, lei glieli darà. Prima che giunga in Duomo, l'uomo viene rapito da De Silva e da Armando Mezzanotte e, dopo una commovente chiamata fatta di nascosto a Francesca, viene ucciso dalla sorella Ilaria Abate. Nella sesta stagione Lara, positiva sulla prospettiva di un recupero per Veronica, è costretta nuovamente ad accettare che la sorella sia implicata nella mafia sino al collo. Ha richiamato proprio la Mares da Roma per rivelare i segreti di Cosa Nostra, ma viene ucciso per ordine del boss Giacomo Trapani da Marino Scalia, detto lo Sciancato nell'ascensore di un centro commerciale. Nell'ottava stagione si viene a sapere dalla madre dell'ispettore Rosalia Bertinelli che Nardo è il vero padre di Rosalia. Nella sesta stagione incomincia una storia con Carmela Ragno, vecchia amica, la quale nella settima stagione, davanti all'incredulità di Vito, aiuta prima il figlio mafioso a evadere inscenando il suo stesso rapimento per opera di Saro, poi, ormai scoperta, fugge insieme a Saro rinnegando il compagno. Vito Sciuto, interpretato da Dino Abbrescia (stagioni 5-8), è l'ispettore capo di Catania presente a partire dalla quinta stagione con Lara Colombo. Poi fa esplodere l'ambulanza col corpo di Dante e va via. Viola, interpretata da Silvia De Santis (stagione 1), è un'ottima componente della Duomo ma anche esperta di informatica e sarà determinante nel corso delle indagini più sofisticate.

4 Accordi, 10 Canzoni, Uil Scuola Avellino Email, Pantera Rosa Sprint Bologna, Buon Compleanno Fernando Gif, Nati Il 26 Maggio Segno Zodiacale, New Deal: Riassunto In Inglese, Via Mazzini 13 Ciriè, Via Simone Martini 76 Napoli, Cesar De Vendome,