Rolla: Concertos & Symphonies

by Alessandro Rolla

Details

Mario Carbotta, flauto
Denis Zanchetta, corno di bassetto
Massimiliano Caldi, direttore
Orchestra da Camera "Milano Classica"

 

In questa prima registrazione assoluta Massimiliano Caldi con l’Orchestra da Camera "Milano Classica" propone alcune interessanti composizioni di Alessandro Rolla, come la Sinfonia in re maggiore, che si distingue per la naturalezza e la varietà dell'invenzione melodica, la Sinfonia in si bemolle maggiore, più snella e formale e alcuni concerti: quello per corno di bassetto e orchestra, squisitamente classico nell'alternanza di momenti lirici e virtuosistici, e soprattutto quello per flauto e orchestra, dove il solista viene impegnato in un crescendo di agilità che intendono sottolineare ogni suo aspetto tecnico ed espressivo.

 

Recensioni

Famiglia Cristiana, 25 marzo 2004 – Giorgio Vitali

“Rolla è un neoclassico, ammiratore del nitore e delle forme settecentesche. E due sono i motivi che, apprezzati all’epoca, rendono ancora viva la sua musica: la piacevolezza e il virtuosismo. Li ritroviamo nei suoi Concerti: quello per flauto in re maggiore, per la prima volta inciso e quello per corno di bassetto in fa maggiore. Ma anche nelle due gradevolissime Sinfonie che completano il cd, pure registrato per la prima volta. Massimiliano Caldi dirige l’orchestra milanese, conferendo una vivacità che rende giustizia a partiture che testimoniano come la musica all’epoca era viva e il pubblico consumava la novità per diletto”.

Compact Disc Classics – Giovanni Toffano

L’Orchestra da Camera Milano Classica, diretta da Massimiliano Caldi, ci propone due concerti e due sinfonie di Alessandro Rolla, compositore di gusto neoclassico, attivo a Milano sia come primo violino del Teatro alla Scala, sia come docente del nuovo Conservatorio.
Il programma inizia con il Concerto in re maggiore per flauto e orchestra, qui in prima registrazione assoluta, una delle poche pagine dedicate da Rolla al flauto solista in ambito sinfonico. La scrittura flautistica richiede, sia nei movimenti allegri, sia nell’Adagio centrale, una notevole dose di virtuosismo, compito questo che Mario Carbotta svolge con bravura e musicalità, dimostrando inoltre un apprezzabile controllo del suono e un’efficace flessibilità nel fraseggio.
Anche le successive Sinfonie sono delle prime registrazioni assolute e si distinguono per la scorrevole vena melodica del compositore, sostenuta da un uso esperto dei timbri orchestrali. Il programma si conclude con il Concerto in fa maggiore per corno di bassetto e orchestra, interessante per la presenza di uno strumento che si ha raramente l’occasione di sentire. Il solista, Denis Zanchetta, ci offre una lettura serena, ricca di luce e melodicamente ben plasmata.
Limpidissima è ancora la sua lettura del Largo sostenuto e autorevole il virtuosismo nel movimento conclusivo.
L’orchestra da Camera Milano Classica sostiene la prova con buona fusione, bel suono, grazie anche all’esperta concertazione di Caldi.

Label Dymanic · Year 2002